Buono Emanuele

nato a Torino nel 1987 è oggi annoverato tra i migliori chitarristi italiani sulla scena internazionale. Inizia lo studio della chitarra all’età di soli cinque anni sotto la guida del padre e nel 1996, a soli nove anni, viene ammesso al Conservatorio “G. Verdi” di Milano.
Dopo essersi diplomato al Conservatorio con il massimo dei voti e la lode a soli diciotto anni, decide di perfezionarsi all’Accademia “Chigiana” di Siena, ottenendo per ben due volte il diploma di merito. Allo stesso tempo ottiene con il massimo dei voti il diploma triennale di perfezionamento rilasciato dall’Accademia “F. Tarrega” di Pordenone.
Nel 2008 riceve nell’ambito del XIII Convegno Internazionale di Alessandria il prestigioso riconoscimento “La chitarra d’oro” quale miglior giovane concertista dell’anno.
Emanuele Buono ha ottenuto più di quaranta premi in concorsi nazionali e internazionali: tra i più importanti spicca il primo premio al prestigioso Parkening International Competition (Malibu, USA), dove ha ricevuto la medaglia d’oro con decisione unanime della giuria composta da alcune celebrità del panorama chitarristico tra cui Manuel Barrueco. Dopo aver trionfato nelle più rilevanti competizioni internazionali (“Alhambra” di Valencia, Spalato, Gargnano, “Fernando Sor” di Roma, GSD di Madrid, “Ruggero Chiesa” di Camogli) ottiene il primo premio allo storico Concorso “Pittaluga” di Alessandria, membro della WFIMC (federazione mondiale dei concorsi internazionali di musica) di Ginevra e altresì riceve il primo premio al Concorso Biasini organizzato dalla Musik Akademie di Basilea.
In seguito a questi prestigiosi riconoscimenti ha ricevuto due contratti discografici per incidere con “Brilliant Classics” e “Naxos”.
A partire dal 2010 debutta in veste di solista nelle più famose sale da concerto (Konzerthaus di Vienna, Carnegie Hall di New York, Sala de Falla di Madrid, Teatro dell’Hermitage di San Pietroburgo, Sala delle Colonne di Kiev, Raitt Recital Hall di Malibu, Stadtcasino di Basilea, Dom Omladine di Belgrado, Palazzina Liberty di Milano, Auditorium “N. Paganini” di Parma), riscuotendo un successo tale da essere invitato nuovamente nei più prestigiosi festival musicali.

Altri insegnanti di: ritorna in alto