Balzani Domenico

nativo di Alghero (SS.) si diploma al conservatorio E. F. Dall’Abaco di Verona con il M° Mastino e, successivamente, perfezionandosi con il M° Capobianco, consegue col massimo dei voti, la laurea di II livello presso il conservatorio F. Vennezze di Rovigo.

Domenico Balzani, inoltre, è qualificato per l’attività manageriale, grazie a una laurea magistrale in Scienze politiche ed economiche, conseguita all’università di Sassari, e una in Economia e Gestione delle Arti e dei Beni Culturali, conseguita alla Ca’ Foscari di Venezia, che gli hanno consentito di ricoprire numerosi incarichi presso istituzioni culturali, di editoria e conservatori italiani. A questo proposito l’artista può vantare al suo attivo tre pubblicazioni: Lucia di Lammermor, appunti di studio e interpretazione (ed. Audax, 2011) Il Project Management nell’Opera Lirica (ed. Onorati, 2017) e il Manuale di Organizzazione, Diritto e Legislazione dello Spettacolo (ed. Giapichelli, 2019). Dal 2017 è Direttore della Collana Editoriale “ProgettArte” (ed.Onorati)

Negli anni risulta vincitore di prestigiosi concorsi di canto in Italia e all’estero: il Mario Basiola di Cremona, il Belli di Spoleto, il Rosetum di Milano e il Tagliavini di Deutschlandsberg in Austria.

Il debutto in palcoscenico è stato al Teatro Verdi di Trieste nel ruolo di Tobia Mill in La cambiale di matrimonio di Gioachino Rossini. Dopo questa prima esperienza ha avuto l’opportunità di esibirsi in importanti teatri di tutto il mondo, come il Comunale di Bologna, l’Opera di Roma, il Regio di Torino, il Lirico di Cagliari, il Carlo Felice di Genova, la Deutsche Oper di Berlino, l’Israeli Opera di Tel Aviv, la Fondazione Arena di Verona, il Massimo di Palermo, oltre ai teatri di Francoforte, Amburgo, Firenze, Torre del Lago, Amsterdam, Toulouse, Strasburgo, Basilea, Tokyo, Budapest, Toronto, Lisbona, Parigi e Atene.

Negli anni è stato protagonista di oltre duecento rappresentazioni di Il barbiere di Siviglia, dove ha saputo distinguersi come apprezzato interprete di Figaro. Il repertorio di Domenico Balzani spazia da Cimarosa con Il matrimonio segreto, Mozart (Figaro in Le nozze di Figaro), passando per Rossini (Dandini in La Cenerentola, Figaro e Bartolo in Il barbiere di Siviglia e Don Alvaro in Il viaggio a Reims), Donizetti (Dulcamara in L’elisir d’amore e Malatesta in Don Pasquale), fino al grande repertorio verdiano (Melitone in La forza del destino, Rigoletto, Giorgio Germont in La Traviata e il Conte di Luna in Il Trovatore) e pucciniano (Sharpless in Madama Butterfly, Marcello in La Bohème e Franck nell’Edgar).

Negli anni il baritono sardo è stato protagonista di interpretazioni salutate con molto favore dal pubblico e dalla critica internazionale come Jago nell’Otello, Falstaff  e Gianni Schicchi. Ultimamente si èavvicinato anche al repertorio verista, grazie alle interpretazioni di Tonio in Pagliacci di Ruggero Leoncavallo e Gerard in Andrea Chénier di Umberto Giordano, oltre a quello francese grazie al debutto come Zuniga in Les pêcheurs de perles o Escamillo nella Carmen di Bizet.

Fra i direttori con i quali ha collaborato, ricordiamo: Yuri Ahronovich, Claudio Abbado, Riccardo Chailly, Michel Plasson, Anton Guadagno, Maurizio Arena, Pinchas Steimberg e Donato Renzetti. Inoltre ha avuto l’opportunità di lavorare con alcuni fra i registi più importanti del panorama lirico internazionale, come Franco Zeffirelli, Maurizio Scaparro, Hugo de Ana, Christopher Loy, Mario Martone, Giuseppe Patroni Griffi, Luca Ronconi, Nicolas Joel, J. Grinda, G. Del Monaco e Damiano Michieletto.

Da rammentare l’incisione per la Decca della Turandot di Giacomo Puccini, col finale composto da Luciano Berio, sotto la direzione di Riccardo Chailly. Balzani ha al suo attivo anche l’incisione di Zazà di R. Leoncavallo per la Bongiovanni, Shardana di E. Porrino per la Dynamic e il CD monografico dedicato alla musica da camera e napoletana dei primi del ‘900, O felici orecchi miei, distribuito da Phaedra.

Prossimamente sarà impegnato in Falstaff a Montecarlo, L’Elisir D’amore a Pechino e

Cavalleria Rusticana con i Berliner Simphoniker a Berlino dove verrà presentata la nuova incisione dell’opera di Mascagni per la Brilliant Classic con Domenico Balzani protagonista del ruolo di Alfio.

Altri insegnanti di: ritorna in alto