Dossena Pietro

compositore, musicologo e pianista.

Ha compiuto gli studi di pianoforte con Biancamaria Piantelli, diplomandosi brillantemente al Conservatorio di Parma. Ha studiato composizione con Sonia Bo al Conservatorio di Milano, dove si è diplomato con il massimo dei voti. Si è perfezionato con Salvatore Sciarrino all’Accademia Musicale Chigiana di Siena e con Joel Feigin e Clarence Barlow alla University of California. Nel 2018 ha terminato il Biennio superiore di Composizione al Conservatorio di Milano, come allievo di Alessandro Solbiati, conseguendo la votazione di 110/110 con lode e menzione. Parallelamente ha intrapreso studi universitari, conseguendo la Laurea in Lettere a indirizzo musicale all’Università di Milano, con lode, e il Dottorato di ricerca in Musicologia all’Università di Padova. Vincitore di varie borse di studio accademiche, ha trascorso periodi di studio e ricerca a Parigi (Sorbonne Nouvelle, Bibliothèque Nationale), negli USA (University of California – S. Barbara) e a Granada (Archivio M. de Falla). Ha insegnato Didattica della musica come Professore a contratto presso l’Università degli Studi di Milano e ha tenuto laboratori presso le Università di Milano e Milano-Bicocca. È stato docente di Teoria dell’armonia e analisi presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso. Dal gennaio 2015 è responsabile della rubrica Education sulla rivista Amadeus.

È vincitore di numerosi concorsi internazionali di composizione, tra cui: V. Caffa Righetti 2017, Premio Nazionale delle Arti 2017, Luigi Russolo 2014, Alvarez Chamber Orchestra 2011, Carl von Ossietzky 2011, V. Bucchi 2009, Corwin Awards 2009, E. Carella 2006. Nel 2018 il suo brano per orchestra Et tout le reste, commissionato dal Conservatorio di Milano, è stato selezionato ed eseguito al Foro Internacional de Música Nueva (Messico). Nel 2017 ha vinto il primo premio al Premio del Conservatorio di Milano con il brano Then Silence, and Stillness, and Night, pubblicato su un CD allegato alla rivista Suonare News. Sempre nel 2017 il suo brano per soprano ed ensemble Come di luna ha ottenuto una menzione speciale al Premio Nazionale delle Arti. Nel 2015 con Buildings è risultato vincitore del concorso di composizione per orchestra al Conservatorio di Milano: il brano è stato eseguito dall’Orchestra del Conservatorio, diretta da Tito Ceccherini. In qualità di pianista ha inoltre conseguito primi e secondi premi in concorsi nazionali quali Il pianoforte d’oro di Belveglio, Città di Sesto S. Giovanni, Carlo Vidusso di Milano e Città di Gorgonzola.

Come compositore è particolarmente interessato all’esplorazione delle relazioni tra le arti, dal punto di vista poetico e semiotico. È anche attivo come artista multimediale, realizzando opere audiovisive e installazioni. Tra i suoi progetti più recenti si ricordano The Poe Project, un tributo al mondo immaginativo di E. A. Poe, e Sensibilities, progetto transmediale sulla percezione.

I suoi lavori sono stati presentati in molti concerti e festival, in Europa e in America, tra cui i seguenti: Barcellona (Festival Mixtur, MACBA, Fundació Miró), Darmstadt (Ferienkurse für Neue Musik), Firenze (Diffrazioni Festival, Museo Novecento), Granada (Real Conservatorio Superior, Festival MAHS, Fundación Euroárabe), Graz (Festival Impuls), Guanajuato (FIMNME), Londra (University of Greenwich, Guildhall School), Lublin (KinoReset), Milano (Teatro Dal Verme, Sala Verdi, Sala Puccini), Monaco (KinoM), Oldenburg (Carl von Ossietzky Universität), Padova (Festival A Minimal View), Reggio Emilia (Compositori a confronto), S. Barbara (Primavera Festival, University of California), Siena (Accademia Chigiana). La sua musica è stata interpretata da direttori, solisti ed ensemble quali Tito Ceccherini, Mauro Bonifacio, Ricardo Descalzo, Luis Bacalov, Marco Fusi, Quartetto Prometeo, mdi Ensemble, Divertimento Ensemble. Iscritto alla SACEM, ha pubblicato presso gli editori musicali Bèrben, Ars Publica e M.A.P. Editions.

Appassionato di cinema e audiovisivo, ha realizzato colonne sonore per numerosi cortometraggi e documentari. Particolarmente apprezzata è stata la colonna sonora del film La ragazza Carla di A. Saibene (2015, MIR – Rai Cinema), presentato al Milano Film Festival 2015 e pubblicato in DVD a cura del Museo Interattivo del Cinema di Milano.

La sua attività di compositore si riflette nei suoi interessi come musicologo: è specializzato nello studio del processo creativo dei compositori (in particolare Erik Satie) e nella musica del Novecento. Ha pubblicato sulla rivista internazionale Journal of the Royal Musical Association, sulla rivista online di analisi musicale Analitica e presso l’editore inglese Ashgate. Ha tenuto conferenze in Italia e negli USA (Congresso annuale dell’American Musicological Society, University of California). Ha collaborato con l’Archivio Manuel de Falla di Granada, il Festival Terras sem Sombra in Portogallo e il Teatro de la Zarzuela di Madrid, preparando edizioni critiche di partiture e libretti.

https://pietrodossena.com
Altri insegnanti di: ritorna in alto