MusicaNova

Rassegna di musica del nostro tempo

Dopo la prima edizione del 2016, quest’anno MUSICANOVA mantiene fondamentalmente

la stessa impostazione: il seminario con un ensemble specializzato

nelle nuove prassi esecutive e tre concerti. Il primo dello stesso ensemble

ospite nel seminario e gli altri degli studenti coinvolti in progetti curriculari

costruiti intorno alla musica moderna e contemporanea.

Pur senza un tema specifico unificatore, Musicanova quest’anno rivolge

una doverosa dedica a Franco Oppo, nel primo anniversario dalla sua scomparsa.

La figura fondamentale del compositore e didatta sardo, già oggetto

quest’anno di un importante convegno – seminario organizzato dal nostro

Conservatorio, ha sicuramente superato i confini regionali, per affermarsi

come una delle voci più coerenti e originali nelle avanguardie musicali

italiane del 900.

È significativa a questo proposito la presenza di un ospite come lo storico

Ensemble Spaziomusica di Cagliari, nato in seno all’omonimo festival fondato

e animato proprio da Franco Oppo, che in trentacinque anni di storia si

è affermato come una delle più interessanti formazioni nazionali

nel settore. Inoltre è da sottolineare la presenza,

per ogni concerto, di brani commissionati per

l’occasione e dedicati al compositore che più di ogni

altro ha contribuito in Sardegna a una riflessione

moderna e artistica sulla musica contemporanea e

sull’utilizzo del patrimonio musicale etnico regionale.

Uno dei pezzi in prima esecuzione assoluta è il vincitore

della selezione tra quelli proposti dagli studenti

nei corsi di composizione: eseguito dall’Ensemble

Spaziomusica, è inserito, con l’eccezione dell’omaggio

a Pierre Boulez, in un programma di musiche recentissime,

scritte negli ultimi cinque anni da giovani musicisti

internazionali che ben testimoniano alcune delle ultime

modalità espressive contemporanee.

Il concerto della Rosa dei Venti (l’ensemble formato dagli

studenti del corso di Musica d’insieme per strumenti a fiato)

presenta invece, oltre al titolo in prima esecuzione assoluta,

alcuni tra i più importanti brani del 900 storico, dedicati da

grandi autori alla tradizionale formazione del quintetto.

Chiuderà la breve rassegna l’Ensemble di Musica contemporanea

del Conservatorio, espressione dell’omonimo laboratorio,

con un programma che doverosamente proporrà opere

di Franco Oppo, l’omaggio a lui dedicato da due studenti del

nostro Conservatorio e un augurio per i settant’anni di un altro

grande compositore isolano: il siciliano Salvatore Sciarrino.

 

Locandina

 

Depliant

ritorna in alto

Comments are closed.

ritorna in alto